Progetto borghi: dal 6 al 7 ottobre un workshop per il rinascimento di un patrimonio unico al mondo.

Smart Working magazine – nella persona del suo founder Samuel Lo Gioco – sarà protagonista del Primo Forum dei borghi italiani. Samuel, infatti, è stato invitato a moderare la prima edizione di un workshop dedicato alle start up impegnate a trasformare le zone rurali del nostro Belpaese in luoghi perfetti per vivere e lavorare, in armonia con quella bellissima cultura popolare che ci caratterizza. 

Appuntamento il 6 e 7 ottobre quando gli ospiti si confronteranno su questo grande potenziale che l’Italia ha più di ogni altra nazione al mondo. Abitiamo in un “museo a cielo aperto”, quindi perché sognare le Canarie o il sud del Portogallo, quando abbiamo già la fortuna di vivere nel Paese più bello al mondo?

La riscossa dell’Italia “minore”.

Le ultime due stagioni estive hanno segnato la riscossa dell’Italia minore. Complice la pandemia, i viaggiatori hanno indirizzato le loro preferenze verso destinazioni meno note o sconosciute ai grandi flussi turistici. Un vero e proprio boom in termini di presenze – anche in realtà tutt’altro che attrezzate per accogliere un numero via via crescente di richieste di soggiorno – e ora è arrivato il momento di consolidare questo trend. 

Un’occasione del genere non va lasciata sfuggire, i centri al di sotto dei 5mila abitanti sono l’autentica spina dorsale del Belpaese e il turismo può e deve riscattare quei piccoli comuni da un presente fatto di spopolamento e impoverimento dei servizi essenziali

Le tendenze del segmento “Travel & Hospitality” dicono che dal 2020 a oggi si registra una forte affermazione del turismo esperienziale e del turismo di prossimità, ma cosa bisogna fare per intercettare nuovi flussi e per consolidare il buon numero di presenze del biennio 2020-2021? Una prima e importante risposta già c’è. Prendendo spunto da questo nuovo scenario Host B2B – la più grande community del settore extralberghiero – ha lanciato il “Progetto Borghi”, il forum digitale dedicato alla rigenerazione dei paesi italiani.

Polignano a Mare (Puglia) © Francesco Sani/ Smart Working mag.

Il “Progetto Borghi”.

L’evento è in programma il 6 e 7 ottobre 2021 in format digitale e parteciperanno importanti partner istituzionali. Tra questi: il Touring Club Italiano, l’Associazione Borghi Autentici d’Italia, I Borghi più belli d’Italia, i Borghi dei Tesori, i Borghi Marinari d’Italia, Borghi della Lettura, Borghi d’Europa, Borghi Viaggio Italiano, Turismo Italiae, la Feisct, e l’Associazione Italiana Turismo Responsabile. A queste realtà si aggiungono l’Università della Calabria, l’Università Campus Lucca, l’Università degli Studi di Messina, l’Università Europea di Roma e l’Università degli Studi di Cagliari.

L’appuntamento è di alta formazione che punta a trasformare i piccoli centri in prodotti turistici organizzati, in grado di affermarsi con successo sul mercato. Un’iniziativa ambiziosa che può contare sull’autorevolezza di HOST B2B, un brand che sulla qualità dell’offerta formativa ha costruito il proprio biglietto da visita. 

L’idea di “Progetto Borghi” è il frutto di un incontro tra Gianpaolo Vairo di Vacation RentalRocket – fondatore di Host B2B insieme a Francesco Mongiello di FormazioneTurismo.com – con Giancarlo Dell’Orco, destination manager, formatore ed esperto di network territoriali, oltre che ideatore del piano di marketing turistico territoriale per borghi e centri storici denominato “Accoglienza Turistica Diffusa per un Turismo Esperienziale ad Approccio Partecipativo”.

L’obiettivo del percorso di rigenerazione e trasformazione è quello di mettere insieme tutte le risorse materiali e immateriali, organizzare un’accoglienza efficace – non più individuale, ma collettiva – e sviluppare i servizi necessari per una buona fruizione turistica dei piccoli centri e del territorio circostante. Alla base di questo sviluppo locale c’è la comunità dei residenti. Questi ultimi svolgono un ruolo strategico per il futuro del borgo, fungendo da attrattori e attivatori: non solo erogatori di servizi, ma generatori di relazioni e contenuti basati su etica, estetica e benessere.

Il momento per puntare sulla riscoperta dei paesi è finalmente arrivato.

Per poterlo cogliere e sfruttarlo appieno bisogna disporre degli strumenti operativi e delle competenze necessarie per trasformare questa opportunità in una possibilità concreta, misurabile in termini economici.

Tali competenze le mette a disposizione “Progetto Borghi”, partendo dalla mappatura dei comuni italiani e del territorio circostante offre gli strumenti e le figure professionali capaci di supportare lo sviluppo di nuove iniziative progettuali.

Al tempo stesso si pone come punto di raccordo tra tutte le parti che sono coinvolte, a vario titolo, nel processo di riqualificazione economico-sociale di queste realtà: aziende e imprese, operatori del settore, enti locali, istituzioni, associazioni. Tra i 40 speaker – tutti nomi prestigiosi nel panorama italiano – ci saranno property manager, consulenti di marketing e comunicazione, docenti universitari, imprenditori, amministratori locali, consulenti commercialisti, esponenti delle associazioni territoriali.

I webinar in programma.

Accanto all’analisi teorica, ampio spazio sarà dedicato alla presentazione di case history e start up che hanno costruito solide iniziative turistiche in zone poco conosciute dai viaggiatori. La riqualificazione dei paesi, il recupero di un patrimonio unico tutto italiano, è una scommessa che per essere vinta ha bisogno dell’impegno di tutte le parti che compongono la comunità. I webinar sono organizzati in sei differenti aree tematiche, a questo link il programma.

Il nostro Samuel sarà moderatore della sessione mercoledì 6 ottobre ore 15:00 e i suoi ospiti saranno: Luca Piras di HQVillageMariarita Costanza di Everywhere TEW – Travel Experience WorkCristian Tava di Villaggio SaggioGiacomo Andreani di Expirit Srl .

Il forum digitale di Host B2B è stato pensato come evento trasversale: apre le porte ai professionisti dell’extralberghiero, agli atenei Universitari, agli studenti, agli enti pubblici e privati, alle associazioni, alle istituzioni e soprattutto ai residenti, elementi imprescindibili del tessuto sociale. Tutti sono chiamati a fare la propria parte: un nuovo Rinascimento per i borghi italiani oggi più che mai è davvero a portata di mano.

Non resta che iscrivervi:

Progetto borghi