Dopo la bellissima esperienza della tappa Romana dello Smart Working Day, ci ritroviamo a parlare con Sara Ferrari, HR Business Development Manager di Comedata.

Sara ci racconta un caso di successo ottenuto grazie all’implementazione dello smart working.

Comedata, è un business integrator che offre alle aziende servizi di consulenza progettuale e di prodotto. Nata 25 anni fa, è parte del gruppo Spin. La sua prima vocazione è nel mercato dell’informatica ma negli anni si è evoluta, passando dalla tecnologia statica a quella in cloud, grazie anche alla digital transformation e allo smart working.

Com’è cambiata l’azienda nel percorso verso lo Smart Working?

L’occasione per convertire l’azienda allo Smart Working si è presentata con il cambio di sede. La conformazione degli spazi, completamente differente dalla prima sede, ha richiesto dei cambiamenti, non più singoli uffici ma un open space comune con delle quiet room, attrezzate per favorire il confronto e la concentrazione degli impiegati.

Le scrivanie sono state liberate da ogni strumento fisso, come ad esempio il telefono, sostituito con Teams, tool di Office 365 che permette di effettuare videoconferenze, condividere documenti e confrontarsi su dubbi e proposte, su tutto ciò che riguarda la vita lavorativa.

Un altro aspetto che ha subito una completa rivisitazione, è l’organizzazione delle risorse umane. In principio infatti l’ingresso aziendale veniva documentato tramite la timbratura del badge. Ora invece stiamo sperimentando Zoho People, un gestionale che permette di seguire il check-in e il check-out in autonomia, oltre a mostrare al dipendente la propria anagrafica, rimanendo sempre aggiornato su ferie e permessi.

Il principale scopo di Comedata era quello di favorire la felicità del dipendente e questo obiettivo ha guidato l’intera trasformazione dell’azienda. Anche l’utilizzo di G@ad, ha seguito questo indirizzo. G@ad è uno strumento, prodotto dalla stessa Comedata, per la gestione delle assenze improvvise. Grazie a questo software sarà possibile per il dipendente avvertire immediatamente del suo stato di bisogno e agevolare la possibilità di essere sostituito con un collega.

Ringraziamo Sara Ferrari e Comedata e vi aspettiamo allo Smart Working Day 2020!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here